Onyx: il dispositivo ‘wearable’ con funzioni di walkie-talkie

Di , scritto il 10 Novembre 2014

onyx onbeep walkie talkieNon molto tempo fa parlavamo dei wearables, i device elettronici indossabili sul corpo destinati a diventare sempre più parte integrante della nostra vita. Rientra in questa categoria Onyx, un gadget messo a punto dalla start-up californiana OnBeep, che promette di diventare il walkie-talkie del XXI secolo.

Come potete vedere nella foto, ha forma rotonda e dimensioni contenute. Mediante una pinzetta si applica a qualsiasi capo di vestiario e in questo modo si può averlo sempre con sé per comunicare via voce con altri utenti che possiedono lo stesso apparecchio semplicemente premendo un tasto. Quando si sta lavorando a un progetto concreto (fatto di oggetti, tanto per intenderci), infatti, non risulta particolarmente semplice comunicare mediante telefono e tanto meno tramite messenger, sia perché non si hanno sempre le mani libere per usare la tastiera, sia perché è complicato comunicare simultaneamente con un gruppo di persone. Invece, con Onyx si può parlare a tutti gli utenti di un gruppo usando la voce.

Per il funzionamento, il dispositivo ha bisogno di una connessione Bluetooth al nostro telefono iOS o Android e sfrutta la connessione dati per inviare i messaggi vocali a distanza ravvicinata oppure all’altro capo del mondo. Una speciale app per cellulare consente anche di vedere tutte le informazioni riguardanti il gruppo di utenti direttamente sullo schermo del nostro telefono, inclusa la loro ubicazione. Per le conversazioni in cui è richiesta la privacy, Onyx funziona con cuffiette e microfono. Il dispositivo sarà commercializzato negli USA a partire da dicembre al prezzo di 99 dollari US al pezzo (195 dollari per un pacchetto di due unità).



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009