Nuovo Apple MacBook Air: più potente senza ingrassare

Di , scritto il 31 Ottobre 2008

air 1La prima buona notizia è che il nuovo Apple MacBook Air non acquista millimetri. Sì, perché il legittimo timore è che una maggiore potenza o nuove funzionalità ingrossino inevitabilmente l’apparecchio. Invece, l’oggettino in questione resta sottilissimo, nonostante un disco rigido
più ampio e prestazioni grafiche quattro volte più elevate.

Il colpetto messo a segno dall’amico Air è niente male: con velocità fino a 1,86GHz, il processore Intel Core 2 Duo offre il 50% di cache L2 in più, memoria DDR3 più rapida e un bus frontside più veloce rispetto al modello precedente.

Hai due possibilità: un’unità da 120GB oppure un disco a stato solido da 128GB senza parti mobili per una robustezza superiore. Il tutto riassumibile in pochi numeri: da 0,4 a 1,94 cm di spessore, solo 1,36 kg.

Per carità, non fatemi la manfrina del prezzo: so che costa 1.699 euro (IVA inclusa), ma il prezzo lo fanno le prestazioni e anche il ritorno d’immagine. Sì, il MacBook Air si compra perché utile e perché fa status symbol.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009