Alienware M17X: record di potenza

Di , scritto il 18 Giugno 2009

Alienware M17XLa Alienware è riuscita a fondere il suo design ultra-innovativo con le prestazioni di un super-computer, nato per l’utilizzo esclusivo con i videogame!

Si tratta di Alienware M17X, e siamo davanti al notebook più potente al mondo. Un prodotto che, oltre ad avere un’estatica da reperto UFO con il suo case in alluminio anodizzato, è tecnologicamente avanzatissimo per quanto riguarda capacità di calcolo e componenti grafiche.

Ecco le caratteristiche tecniche:

* processore grafico Dual 1GB NVIDIA GeForce GTX 280M (GPUs)2 (la scheda grafica più potente del mercato);

* processore Mobile Intel Core 2 Extreme Quad-core con la possibilità di montare fino a 8Gb di RAM DDR3 a 1333 megahertz, dischi rigidi con capacità fino a 1 terabyte o SSD fino a 512 megabyte;

* schermo LCD WUXGA 1200p con risoluzione 1920×1200 Edge-to-Edge (che ha come risultato di una qualità superiore all’HD);

* tastiera illuminata e Windows Vista in versione a 64 megabyte.

Niente da dire, quando il gioco si fa duro, Alienware inizia a giocare! Per onestà, bisogna parlare anche del prezzo, che oscilla tra i 2000 e i 6500 dollari!

Stefano Piscina

2 commenti su “Alienware M17X: record di potenza”
  1. […] sfida tra il CyberPower Xplorer X7-Xtreme S1 e l’Alienware M17X è aperta e minaccia di diventare ancora più […]

  2. […] Durante una recente visita al museo del Massachusetts Institute of Technology abbiamo avuto la fortuna di incontrare alcuni dei realizzatori del famoso laptop XO, per intenderci, quel simpatico e gommoso mini laptop bianco e verde “con le orecchie”, disegnato ed implementato per essere a misura di bambino e per essere venduto al prezzo di 100 dollari per “esemplare” senza però essere il computer più potente del mondo. […]


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009