Giornale elettronico: perché non mi convince

Di , scritto il 16 Settembre 2008

giornale elQualche millennio addietro, fece la sua comparsa il videoregistratore. Una rivoluzione tecnologica, che ebbe successo specie grazie ai film porno: il sesso fai-da-te poteva essere vissuto comodamente a casa. Tant’è che l’industria a luci rosse ebbe un exploit in termini di vendite. I primi videoregistratori costavano un occhio della testa, ma il prezzo era giusto, dal punto divista tecnologico e commerciale.

Vengo all’oggi. Potrebbe arrivare il giornale elettronico. Schermo flessibile in plastica, grande quanto un foglio cartaceo di 8.5 per 11 pollici, supporta Word, Excel e Powerpoint e Pdf e visualizza quotidiani, periodici e libri, potendo anche essere aggiornato via wireless in tempo reale.

Bello. Ma potrebbe costare almeno 300 euro. Troppo: io ho già il mio computer. Non è certo una rivoluzione come quella del videoregistratore.

Per saperne di più, vedi il video plasticlogic.

4 commenti su “Giornale elettronico: perché non mi convince”
  1. […] si parla tanto di giornali elettronici, ma anche di lettori di libri digitali. Anche se non ha ancora conquistato tutti, è fuori di […]

  2. […] intelligente, ha affermato che, a suo avviso, il mercato del display flessibile (concorrente del Plastic Logic) registrerà una crescita pari a 2,8 miliardi di dollari entro il 2013. Potresti essere […]

  3. […] paio di settimane fa, scrivevo qui che potrebbe arrivare il giornale elettronico: schermo flessibile in plastica, grande quanto un […]

  4. Pio Alt ha detto:

    Ci sono molte situazioni nelle quali serve solo una visualizzazione e una scarsissima elaborazione (ad esempio a scuola) In questi casi un oggetto singolo e adattabile, con una qualità di visualizzazione passabile (anche non ottima) può essere molto comodo e aggiungere al libro tradizionale una certa interattività (ad esempio appendici fornite all’istante dall’insegnante).
    Il costo non è molto superiore a quello del cellulare che un ragazzo ha in tasca.
    Se poi gli daranno anche qualche migliaio di colori…
    .
    Se non sarà una rivoluzione paragonabile a quella del videoregistratore, sarà perchè oggi, a differenza di allora, ci sono molti strumenti usabili allo stesso modo per lo stesso scopo mentre, non tutto si concentra su quello.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009