Giochi al PC, qual è il monitor perfetto?

Di , scritto il 09 Gennaio 2015

monitor per PCL’immedesimazione è davvero molto importante per i videogiochi di oggi, e per avere un’esperienza completa è fondamentale che ogni componente e strumento che utilizziamo sia all’altezza. I titoli di ultima generazione sono infatti altamente realistici, e per questo motivo l’equipaggiamento deve essere al passo con i tempi.
Per avere per esempio un’esperienza diretta e con la migliore risposta possibile è fondamentale avere un mouse ergonomico, oppure il joystick o joypad giusto. Il modo migliore però per essere maggiormente proiettati all’interno dell’esperienza ludica, è quello di avere il giusto monitor, e che rispetti tutta una serie di particolari requisiti.
Alcuni monitor sono infatti proprio pensati per il gaming, in modo da riuscire a fornire una risposta grafica eccellente, e per dare il giusto supporto ad alcune schede video.

Il monitor adatto alla scheda video
Per capire qual è lo schermo giusto per i videogiocatori è fondamentale sapere gli aspetti tecnici che contano di più. Il più importante riguarda proprio come funziona il monitor con la scheda video; le due componenti devono essere in grado di lavorare assieme e di supportare l’una la potenza dell’altra, con il monitore che deve essere all’altezza della scheda e viceversa. Spesso infatti capita per esempio di optare per monitor che sono oltre il Full HD che però non sono supportati dalla scheda video.
Un monitor può supportare un massimo di 3840 x 2160 pixel, ed è il cosiddetto 4K; se si dovesse optare per una scelta del genere per esempio, si dovrà avere una scheda video di fascia alta. Nel caso ci possa bastare il Full HD, si può puntare su qualsiasi scheda video, con filtri però tenuti al minimo soprattutto nel caso di VGA non molto costosi. Dopo aver capito quale risoluzione scegliere bisogna tener presente altri fattori.

Quali sono le caratteristiche principali?
Possiamo trovare tantissime scelte online su siti che si occupano della vendita di strumentazione tecnologica, tra cui monitor, come Computer Point. Innanzitutto ogni monitor è dotato di un pannello diverso, quelli più utilizzati per il gaming sono i TN e gli IPS. Nel caso dei TN la risposta è molto breve, controbilanciate però da frequenze di aggiornamento molto alte, anche se la resa dei colori perde leggermente e la qualità delle immagini non è elevata. Con gli IPS la risoluzione è più elevata, con un maggiore realismo, ma allo stesso tempo i tempi di risposta sono più elevati, ma con frequenze di aggiornamento più basse.
Questi due fattori, frequenza di aggiornamento e tempo di risposta sono quelli di cui è necessario tener conto quando si sceglie un monitor. Il primo è relativo al livello di sincronia verticale, evitando gli strappi dell’immagine, mantenendo un framerate alto, mentre il secondo è dato dal tempo che impiegano i pixel per accendersi e spegnersi. Il tempo di risposta basso evita la creazione del classico effetto scia che si viene a creare ogni volta che si muove qualcosa sullo schermo.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009