Guadagnare con un blog: i trend topic del 2022

Di , scritto il 07 Febbraio 2022
blog

È possibile trarre profitto da un blog? Sì, a patto di rispondere a determinati requisiti: pubblicazione di testi inediti e con un valore aggiunto, con aggiornamenti molto frequenti, capaci di battere una concorrenza spietata.

Aiutandosi con una promozione mirata sui social network si dovrebbe riuscire a intercettare fin dai primi tempi una quantità di traffico sufficiente per rendere redditizie le varie forme di pubblicità inserite nel sito, a far fruttare eventuali link di affiliazione e i pubbliredazionali commissionati dai clienti. Vale sempre il principio secondo cui “Il contenuto è sovrano” (content is king, per usare le parole del mantra di Google). Bisogna dunque scrivere da un punto di vista autorevole su argomenti che risultino davvero interessanti per il pubblico di oggi, che ovviamente si interroga principalmente intorno alle problematiche più scottanti. Enucleiamo alcuni filoni che sicuramente susciteranno molte query sui motori di ricerca.

I trending topic del 2022

  1. La salute mentale: saranno gradite delle parole qualificate su come affrontare l’inevitabile incertezza e il cambiamento che l’era della pandemia ha portato nella nostra vita. Potremmo includere sotto questo punto i consigli sulla gestione delle avversità, sulla resilienza, sulla capacità di mantenere un atteggiamento positivo nonostante lo stress prodotto dall’incertezza.
  2. La salute fisica – con la richiesta di informazioni, servizi e recensioni che consentano di acquisire il più possibile il controllo del proprio benessere, anche a livello di comfort domestico e di ottimizzazione della nuova modalità lavorativa dello smart working.
  3. La sostenibilità: con la crescente preoccupazione per gli effetti devastanti del riscaldamento globale, occorre dare risposte proattive su cosa si può fare in prima persona per contribuire a salvare il pianeta. Saranno quindi benvenute le opinioni sulla reale efficacia di un determinato articolo rispetto a ciò che promette, le segnalazioni di servizi e prodotti a ridotto impatto ambientale.
  4. Le innovazioni tecnologiche, che vanno sempre per la maggiore specie nel settore della telefonia, dell’home entertainment e dei videogiochi.
  5. Esperienze per il tempo libero: socializzare, viaggiare e divertirsi sono tre attività che avvengono oggi in maniera diversa dal passato – non necessariamente meno valida, a patto che siano affrontate con la giusta forma mentis e nella modalità più sicura.

Inquadramento fiscale come blogger

Supponendo che si sia trovata la propria strada nel settore del nanopublishing, giunge il momento di strutturare la propria attività per essere in regola con il fisco e poter contare su dei contributi previdenziali da versare presso l’INPS, visto che, a seconda del modello di business, l’attività di blogging, può rientrare tra le professioni autonome, oppure nel commercio. A tal fine è possibile rivolgersi a eccellenti e comodi servizi online con Fiscozen, una soluzione completa, ma low-cost per aprire la partita IVA come blogger, un vero e proprio consulente fiscale “all inclusive” tanto per professionisti quanto per le imprese individuali. Sulla piattaforma si parte scegliendo il proprio regime fiscale: di solito per chi è agli inizi e prevede un fatturato inferiore ai 65.000 euro l’anno si opta per il Regime forfettario. L’abbonamento annuale include un consulente fiscale personale, l’accesso a una piattaforma per emettere e organizzare le fatture di vendita e ricevere quelle di acquisto nonché la messa a punto della dichiarazione dei redditi e di tutti i necessari versamenti fiscali.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009