Amazon eero: un wi-fi mesh per ampliare la copertura wireless

Di , scritto il 06 Luglio 2021
Amazon eero

La configurazione delle reti wireless nelle case di grandi dimensioni non è mai stata semplice. A risolvere questa situazione sono stati i sistemi mesh, che hanno reso l’accesso a una connessione stabile, veloce e alla portata di tutti. Tra questi, Amazon eero, si pone come un wi-fi casalingo e di facile installazione. Si tratta di un sistema mesh di fascia medio-bassa interamente realizzato in plastica.

Il sistema è composto da 3 nodi principali identici che esteticamente appaiono come delle scatoline bianche con gli spigoli leggermente arrotondati. È dotato di porte posteriori e in ogni nodo sono presenti due Ethernet gigabit e un connettore di alimentazione Type C. Quest’ultimo è piccolo e compatto, il cavo si collega in entrambi i sensi e potenzialmente si potrebbe anche sostituire con un alimentatore di terze parti nel caso in cui quello originale si dovesse rompere o danneggiare.

La prima configurazione e le successive regolazioni si possono effettuare solo tramite lo smartphone. Ogni passaggio è semplice e spiegato nei minimi particolari. Una volta che l’utente si registra con il suo account eero potrà procedere all’installazione. Le prime schermate indicano con precisione quali saranno i componenti da tenere a portata di mano durante la configurazione, ovvero: Gateway eero, cavo di alimentazione, cavo Ethernet e modem.

Secondo le indicazioni di Amazon il sistema eero riesce a coprire con 3 nodi una superficie di 460 mq. Il modello base è in grado di offrire 550 Mbps di velocità su singolo nodo e 350 Mbps con il pacchetto da 3. Nel caso in cui queste prestazioni non fossero sufficienti è disponibile anche un modello Pro capace di raggiungere 1 Gbps su nodo singolo e 550 Mbps sul pacchetto da 3.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009