Quali fattori bisogna considerare quando si acquista un computer?

Di , scritto il 06 Febbraio 2020

Quello di un nuovo PC, sia desktop che laptop, è un acquisto importante, sia per il prezzo che per le funzionalità di cui si potrà disporre negli anni a venire. Se vi risulta complesso analizzare l’elenco delle specifiche nelle schede tecniche, i seguenti punti possono servirvi da piccola guida.

Processore
In pratica è il motore di tutto il lavoro di elaborazione del computer. Per le attività semplici, come navigare sul web o utilizzare applicazioni da ufficio, può essere sufficiente un processore modesto; ma per compiti più complessi, come il gaming, l’editing multimediale o altri impieghi più professionali, ne serve uno più robusto, che garantisca anche una maggiore sicurezza. La combinazione di indicatori come il numero di core e la loro potenza, definisce la capacità del processore e la sua velocità. Più alto è il numero, migliori saranno le prestazioni.

Memoria RAM
Più RAM ha un computer, più velocemente sarà in grado di eseguire le attività richieste. La RAM è infatti una memoria temporanea responsabile della gestione delle operazioni eseguite dalle applicazioni in esecuzione. Attualmente, è comune trovare computer con una RAM che può andare dai 4 GB ai 16 GB di RAM. In ogni caso, le schede RAM sono facili da sostituire, in modo da poterle ampliare in seguito, se necessario.

Memoria interna
Lo storage degli attuali computer può variare di molto. I più modesti portatili offrono capacità una memoria interna dai 32 GB ai 128 GB, e sono progettati principalmente per attività semplici, che possono essere supplementate da qualche servizio di archiviazione dati nel cloud. I computer più completi offrono invece uno storage di 1 TB, 2 TB o più.

Nel caso in cui la memoria principale si trovi su un disco rigido, è importante controllare il numero di giri con cui opera. Più alto è questo indicatore, più veloce è la lettura e la scrittura dei dati. Un’ottima alternativa è rappresentata dalle SSD (dischi a stato solido), che operano molto più velocemente di un disco rigido, anche se i loro prezzi sono spesso più elevati.

Scheda grafica (GPU)
La GPU presiede all’esecuzione dei dettagli grafici, all’elaborazione dei video riprodotti, al rendering della grafica di un gioco ovvero è la responsabile delle capacità grafiche di un computer. Per le esigenze medie dell’utente di oggi è raccomandabile una GPU da 1 o 2 GB.

Periferiche
Se si lavora con drive di storage esterni, è essenziale che il computer sia munito di almeno una porta USB 3.0. Anche un lettore di schede integrato è sempre utile.

Se si intende utilizzare un monitor o un proiettore aggiuntivo, è importante verificare che il PC abbia un’uscita HDMI o VGA (sempre meno utilizzata, ma comunque ancora utile). L’assenza di una di queste porte non è comunque un fattore decisivo, poiché esistono degli adattatori che permettono di passare da uno standard all’altro.

Connessioni
Se possedete e utilizzate dei dispositivi Bluetooth, conviene che il vostro nuovo computer abbia questo tipo di connettività in modo da poterne usufruire (attenzione alla versione di questo standard supportata che definisce il suo raggio d’azione e il numero di connessioni simultanee consentite).

La connessione Wi-Fi è poi un requisito imprescindibile. Tuttavia, è importante verificarne la capacità. Ad esempio, una vecchia scheda di rete wireless potrebbe non supportare la banda a 5 GHz, limitando la velocità di connessione.

Batteria
Occorre valutare non soltanto quante ore di autonomia garantisce, ma anche cercare maggiori informazioni sul suo ciclo di vita e sulla possibilità di cambiarla. Anche se possono durare per anni, le batterie sono di solito i primi componenti che richiedono una sostituzione!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009