RaceChip®: come il chip tuning può aumentare la potenza di un veicolo

Di , scritto il 21 Agosto 2014

Racechip tuningPer quanti ritengano che al loro motore manchi un po’ di mordente e vorrebbero conferirgli prestazioni più sportive, il chip tuning può costituire una soluzione. Si tratta infatti di un modo per migliorare le prestazioni del veicolo e, sorprendentemente, anche per fare risparmiare carburante, con buoni risvolti dal punto di vista economico e ambientale.

Il montaggio di una centralina aggiuntiva come quelle prodotte dall’azienda tedesca RaceChip, porta infatti ragguardevoli vantaggi a livello di potenza generata dal motore, guidabilità del veicolo (in termini di reattività e controllo, anche nelle operazioni di sorpasso) ed efficienza energetica.

Questi best seller nelle vendite nel settore del tuning sono infatti costituiti da un case di alluminio contenente un processore un processore di alta qualità (ST62, STM8 o ARM Cortex III High-End) con temporizzazione da 8 a 48 MHz. Dati molto tecnici che si traducono in termini percentuali a seconda dei modelli in un aumento di potenza che può andare dal +20% al +31% per motori turbodiesel o turbo benzina e dal +20% al +26% di coppia (va da sé che questi valori possono variare leggermente a seconda della tipologia del veicolo – ma stiamo parlando di dati medi).

Un modulo RaceChip è facile e rapido da montare e, come dicevamo sopra, permette anche un notevole risparmio di carburante; mediamente, circa 1 litro in meno di carburante necessario per ogni 100 km percorsi, anche se tale cifra può cambiare in base allo stile con cui si guida il veicolo e al settaggio iniziale del chip – che può concentrarsi sul risparmio oppure sull’aumento delle prestazioni a seconda delle scelte dell’utente.

RaceChip è disponibile per migliaia di modelli di auto diverse, al momento di questa recensione per circa 2200 tra veicoli turbodiesel e auto a benzina. E’ disponibile nelle versioni RaceChip di base (a partire da 129 euro), RaceChip Pro (a partire da 479 euro) e RaceChip Ultimate (da 479 euro).

Il complemento migliore per un RaceChip è costituito da filtri dell’aria ad alta prestazione dell’azienda K&N, che usano il cotone invece della carta come materiale filtrante, diminuendo così la resistenza dell’aria aspirata. Ma di questo torneremo a parlare in un’altra occasione.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009