Una penna per scannerizzare e tradurre

Di , scritto il 18 Ottobre 2016

QuicktionaryNon aspettatevi miracoli, perché per tradurre bene un testo ci vuole un traduttore provetto (in carne e ossa). Però, per chi non ha pretese eccessive, una penna-scanner-traduttore, in fondo potrebbe essere un buon ausilio alla lettura di brevi testi in lingua straniera, per esempio articoli di giornale o abstract di saggi scientifici.

Per lo meno potrà essere tanto utile quanto lo sono i servizi di traduzione gratuiti, con il vantaggio di poter essere trasportata comodamente in tasca o in borsetta, essendo piccola e leggera. Il passaggio dall’inglese all’italiano o viceversa sarà rapidissimo e non sarà necessario consultare il dizionario, anche se oggi come oggi esistono splendide applicazioni per smartphone anche in questo senso.

Gli scanner a penna contengono normalmente un traduttore elettronico a scansione digitale capace di leggere una parola o una frase, mostrandone subito la traduzione sul piccolo display. Sono in grado di scansionare vari font, delle dimensioni più disparate e consentono di scaricare gratuitamente i dizionari di altre lingue, oltre l’inglese e l’italiano. Un’uscita audio consente di ascoltare la fonetica della parola in questione, anche questa una funzione che può risultare estremamente utile quando si viaggia in un paese straniero e ci si vuol far comprendere davvero!

Le penne-traduttore più professionali sono prodotte da Wizcomtech mentre prodotti più economici sono disponibili da Amazon.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloTrend.it – Guida alle novità tecnologiche supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009